Maldive e le sue meravigliose Tartarughe Marina

Scopri quali tartarughe marine puoi incontrare
OFFERTE

Le Maldive e le sue meravigliose Tartarughe Marine

Le Maldive, un arcipelago di incantevoli isole situato nel cuore dell’Oceano Indiano, sono rinomate non solo per le loro acque cristalline e spiagge da sogno, ma anche per la ricchezza della loro biodiversità marina. Tra le molteplici specie che abitano questi paradisiaci atolli, le tartarughe marine rappresentano uno degli incontri più emozionanti per gli amanti della natura. Questi antichi rettili marini, che solcano gli oceani da milioni di anni, trovano nelle acque maldiviane un habitat ideale, grazie alla presenza abbondante di cibo e siti adatti alla nidificazione. In questo articolo, esploreremo le diverse specie di tartarughe marine presenti alle Maldive, le loro caratteristiche, lo stato di conservazione e le iniziative volte alla loro protezione.

Le Specie di Tartarughe Marine alle Maldive

Alle Maldive sono presenti cinque delle sette specie conosciute di tartarughe marine: la tartaruga verde (Chelonia mydas), la tartaruga embricata (Eretmochelys imbricata), la tartaruga liuto (Dermochelys coriacea), la tartaruga comune o caretta (Caretta caretta) e la tartaruga olivacea (Lepidochelys olivacea). Ognuna di queste specie ha caratteristiche distintive che le rendono uniche nel loro genere e contribuiscono alla biodiversità delle Maldive.

Tartaruga Verde (Chelonia mydas)

La tartaruga verde è la specie più comune nelle acque maldiviane. Caratterizzata da un carapace ovale e da una colorazione che varia dal verde oliva al marrone, questa tartaruga può raggiungere i 150 cm di lunghezza e pesare fino a 230 kg. La tartaruga verde è erbivora e si nutre principalmente di alghe e piante marine. Le spiagge maldiviane sono luoghi prediletti per la nidificazione di questa specie.

tartarughe marine alle maldive

Tartaruga Embricata (Eretmochelys imbricata)

La tartaruga embricata, nota anche come tartaruga squamata, è facilmente riconoscibile per il suo becco simile a quello di un uccello e per il carapace coperto da scaglie sovrapposte. Questa specie è criticamente minacciata, principalmente a causa del bracconaggio per il suo carapace, utilizzato nella produzione di oggetti ornamentali. La tartaruga embricata si nutre di spugne marine e invertebrati.

Tartaruga Liuto (Dermochelys coriacea)

La tartaruga liuto è la più grande tra le specie di tartarughe marine, con individui che possono superare i 2 metri di lunghezza e pesare fino a 700 kg. Il suo carapace è morbido e privo di scaglie, caratteristica che la distingue dalle altre specie. La tartaruga liuto si nutre principalmente di meduse e vive in acque aperte, facendo sporadiche apparizioni nelle acque maldiviane.

Tartaruga Comune o Caretta (Caretta caretta)

La tartaruga comune è meno frequente nelle Maldive rispetto alle altre specie. Ha un carapace robusto di colore marrone-rossiccio e si distingue per la sua testa relativamente grande. Questa specie è onnivora, con una dieta che include molluschi, crostacei, meduse e vegetazione marina. La tartaruga comune predilige le acque poco profonde per la nidificazione.

Tartaruga Olivacea (Lepidochelys olivacea)

La tartaruga olivacea è la più piccola tra le specie presenti alle Maldive, raggiungendo una lunghezza massima di circa 70 cm. Come suggerisce il nome, il suo carapace ha una colorazione olivastra. Questa specie è nota per le sue migrazioni di massa durante la stagione riproduttiva, un fenomeno noto come “arribada”. Tuttavia, eventi simili non sono stati osservati nelle Maldive, dove la tartaruga olivacea è considerata relativamente rara.

Conservazione e Protezione

Nonostante la loro bellezza e l’importanza ecologica, le tartarughe marine alle Maldive sono minacciate da numerose sfide, tra cui la perdita dell’habitat, l’inquinamento, il bracconaggio e gli impatti dei cambiamenti climatici. La nidificazione e l’incubazione delle uova sono particolarmente vulnerabili agli effetti dell’erosione costiera e dell’innalzamento del livello del mare, fenomeni che compromettono la sopravvivenza delle specie.

Fortunatamente, negli ultimi anni sono state avviate numerose iniziative di conservazione volte a proteggere le tartarughe marine e i loro habitat alle Maldive. Progetti di monitoraggio, centri di recupero e riabilitazione per gli individui feriti, campagne di sensibilizzazione e l’istituzione di aree marine protette sono solo alcune delle azioni intraprese per garantire la conservazione di queste magnifiche creature.

Inoltre, l’ecoturismo responsabile è incoraggiato come mezzo per sostenere gli sforzi di conservazione, offrendo ai visitatori l’opportunità di osservare le tartarughe in natura senza disturbare il loro ambiente naturale. Le guide locali sono addestrate per fornire esperienze informative che promuovono il rispetto e la protezione delle tartarughe marine.

Affida la tua vacanza ad esperti delle Maldive!

Booking.com
SCOPRI tutte le nostre offerte!

Oceanya.it by TRAVEL EXPERIENCE

“Ogni cento metri il mondo cambia…“

… Scoprilo con noi !
× Whatsapp